Penultimo appuntamento della Stagione di Danza 18/19 del Teatro Comunale di Ferrara.

Va in scena giovedì 28 febbraio alle ore 21 con uno dei titoli più amati del grande repertorio classico: La bella addormentata presentata dal Balletto Yacobson di San Pietroburgo.

Il balletto è presentato a Ferrara nella versione creata in collaborazione con Jean-Guillaume Bart, coreografo francese di fama internazionale, danzatore dell’Opéra di Parigi, che ottenne il titolo di étoile proprio in seguito all’interpretazione del ruolo del Principe Désiré in questo balletto. La coreografiatratta dalla fiaba di Charles Perrault, debuttò al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo nel 1890 conscene e costumi ispirati all’epoca d’oro di Luigi XIV e allo splendore della corte di Versailles, per poi essere rielaborata innumerevoli volte nel corso dei decenni successivi.

La versione in tre atti presentata a Ferrara dal Balletto Yacobson ridà vita alla spettacolare produzione del passato grazie alle curatissime scene e agli sfavillanti costumi di Ol’ga Šaišmelašvili.

L’intervento di Jean-Guillaume Bart sulla partitura coreografica esalta in modo particolare la potenzialità narrativa dell’opera e rivela nuove dinamiche espressive, con alcune novità, quali un pre-prologo su Carabosse e il recupero di altri episodi originariamente narrati dal favolista.

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: