Ad aprile ci aspetta al Teatro alla Scala il debutto di Woolf Works ed il ritorno di Alessandra Ferri

Il 7 aprile un altro debutto per il Balletto della Scala

A pochi mesi dalla prima nazionale di Schiaccianoci e dalla prima assoluta di Winterreise

Proseguono le novità nella Stagione di Balletto anche con il terzo titolo in programma, ad aprile, con un altro nome di assoluto spicco: Wayne McGregor, per il debutto scaligero e nazionale di Woolf Works, pluripremiato successo al Royal Opera House Covent Garden. Ispirato al mondo umano, artistico e letterario di Virginia Woolf, sulla partitura originale del noto compositore Max Richter, vedrà straordinaria protagonista, così come al debutto, Alessandra Ferri, in uno dei lavori più emozionanti e intensi della sua carriera, accanto a Federico Bonelli, Principal del Royal Ballet.

Woolf Works
ph.Tristram Kenton

Dopo la collaborazione nel 2006 con il Teatro alla Scala per Dido and Aeneas di Purcell, di cui firmò regia e coreografia, ora per la prima volta il nome di McGregor entra nel cartellone dei Balletti, per una nuova première per la nostra Compagnia, a pochi mesi dai debutti che hanno caratterizzato l’inizio della stagione, inauguratasi con la firma di George Balanchine e il suo Schiaccianoci, mai rappresentato prima in Italia, e con il nuovo allestimento di Margherita Palli, e proseguita subito dopo con la prima assoluta di Winterreise, prima creazione di Angelin Preljocaj per il Corpo di Ballo scaligero, sui Lieder di Franz Schubert

 

per ulteriori informazioni:

http://www.teatroallascala.org/it/stagione/2018-2019/balletto/woolf-works.html

 

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: