A Modena la rassegna Danza Autunno 2019

Si apre il 26 ottobre la rassegna Danza Autunno 2019 della Fondazione Teatro Comunale di Modena.

Come di consueto, il programma darà voce a coreografi, realtà e compagnie meno sconosciute, alla scoperta di novità e produzioni originali della danza sul territorio nazionale. La rassegna ModenaDanza, con compagnie e protagonisti dal panorama internazionale, si terrà invece da gennaio a maggio 2020.

Sempre in linea con gli scorsi anni, la rassegna di danza autunnale sarà articolata su sedi diverse per raggiungere pubblico nuovo e diversificato.

I primi tre appuntamenti si terranno al Teatro Fabbri di Vignola, a cominciare da sabato 26 ottobre alle 20.30 con la compagnia Cie Twain Physical Dance Theatre di Loredana Parrella che presenterà un nuovo lavoro per 10 interpreti dal titolo Juliette liberamente tratto da Romeo e Giulietta di Shakespeare.

Giovedì 31 ottobre alle 20.30, sempre a Vignola, si vedrà la compagnia veneziana Tocnadanza diretta dalla danzatrice e coreografa Michela Barasciutti impegnata in un’opera dedicata all’eredità artistica di Peggy Guggenheim, una delle più importanti collezioniste del secolo scorso. Lo spettacolo, dal titolo Peggy Untitled, ripercorre un viaggio nel ’900 attraverso la figura di una delle referenti dell’arte e la cultura del secolo scorso, entrando nella poetica di artisti che hanno segnato la svolta della nascita del contemporaneo: da Picasso a Magritte, da Luigi Nono a Gyorgy Ligeti, tra musica e quadri, galleggiando con la mente in quella città d’acqua che è diventata la casa di Peggy.

L’appuntamento conclusivo al Teatro Fabbri si terrà domenica 3 novembre, sempre alle 20.30, con il Centro Danza Savona, gruppo vincitore del concorso internazionale Marie Taglioni che si è tenuto al Teatro Comunale di Modena nell’ottobre dello scorso anno. Il titolo in programma, The Art Life, propone una raccolta di brevi coreografie tutte vincitrici di primi premi in importanti concorsi, quali Firenze Danza in Fiera, Milano Danza Expo e Zelig Dance Competition di Milano.

Domenica 17 novembre alle 18.00 la rassegna si sposterà fra le meraviglie della Sala dei Veneti della Galleria Estense di Modena (Largo S. Agostino) per presentare, in prima assoluta, uno spettacolo con musica dal vivo dal titolo Nijinsky e Diaghilev. In scena, la Compagnia Daniele Cipriani con una serie di brevi coreografie che rendono omaggio ad una delle pagine più significative della storia della danza e agli autori di una nuova rivoluzionaria espressione artistica: Sergei Diaghilev (1872 – 1929), instancabile impresario teatrale russo, e Vaslav Nijinsky (1890-1950), divino danzatore e genio del balletto. Lo spettacolo vedrà la partecipazione straordinaria dell’attrice Vanessa Gravina nella veste di narratore, mentre musiche di Claude Debussy, Carl Maria von Weber, Maurice Ravel e Stefano Luca saranno interpretate da Massimo Mercelli (flauto) e Nicoletta Sanzin (arpa). Le coreografie sono firmate da Amedeo Amodio, Mauro Bigonzetti, Giorgio Mancini e Giuliano Peparini.

Nijinsky

La rassegna si conclude giovedì 19 dicembre alle 20.30 al Teatro Comunale Luciano Pavarotti con un grande classico natalizio, Lo Schiaccianoci, interpretato da una delle compagnie più accreditate nella ripresa di titoli del repertorio romantico, il Teatro Accademico Municipale dell’opera e balletto di Kiev. Lo Schiaccianoci di Chajkovskij è uno dei balletti più affascinanti della storia della danza classica e lo spettacolo più rappresentato al mondo durante il Natale.

Per informazioni http://www.teatrocomunalemodena.it/

 

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: