Joie de vivre: dove sta la vera felicità? di Simona Bertozzi

Per il festival di MilanOltre, Simona Bertozzi presenta Joie de vivre

«La vera felicità rappresenta il grande dilemma se non di tutti, quanto meno dei più saggi». Pierre Zaoui

Joie de vivre è un pensiero in forma coreografica che si rivolge all’universo vegetale, il più antico e diffuso del pianeta, al fine di ricercare quelle attitudini emergenti che si attivano nell’incessante tentativo di giungere a uno stato di felicità. Lo spettacolo della Bertozzi interroga lo stare tra le cose e delinea le forme dell’abitare come peculiarità delle relazioni: è una propulsione organica che attraversa e configura atteggiamenti anatomici e risposte ambientali nell’esperienza di sé, degli altri, del territorio, del proprio habitat.

Guardando l’universo vegetale cogliamo cambiamenti di stato incorporati in una logica di ostinate azioni di resistenza e trasformazione, capacità tattiche, mobilità dei confini, assemblaggi di comunità transitorie e mutevoli. La felicità diviene un evento da esperire nella ricerca o nella sorpresa, più che nell’ordine e nell’armonia, per questo l’agire dei corpi si consuma e si articola in azioni frammentate, incrinate, fin anche degradate.

Nelle variabili ritmiche di luce e suono si dispiega un orizzonte di relazioni polifoniche e comportamenti emergenti che orientano la composizione coreografica in gesti la cui origine vegetale è cercata nella profondità dei corpi, nelle infinite declinazioni dell’anatomia.

Teatro Elfo Puccini 8 ottobre ore 20.30

info: http://www.elfo.com

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: