La Stagione di danza 2019/2020 del Teatro Comunale di Ferrara prosegue con una serata d’eccezione sabato 9 novembre alle 21 con la presenza di Eleonora Abbagnato, étoile dell’Opéra di Parigi dal 2013, per la prima volta ospite al Comunale di Ferrara.

Affiancata dai solisti del Balletto del Teatro dell’Opera di Roma, ensemble prestigioso che guida dal 2015, l’artista siciliana è protagonista di uno spettacolo  dedicato a due fra i più significativi coreografi francesi del ‘900: Angelin Preljocaj e Roland Petit, dei quali presenta alcuni dei più brillanti lavori.

ph. Yasuko Kageyama

La prima parte della serata, articolata in due sezioni, è dedicata al coreografo franco-albanese Angelin Preljocaj con Annonciation, creazione del 1995 interpretata dall’étoile Rebecca Bianchi e dalla solista Federica Maine, che portano in scena l’incontro tra la Vergine Maria e l’Arcangelo Gabriele. Un tema inedito nel panorama coreografico che Preljocaj affronta dando vita a un dualismo di grande qualità enfatizzato dall’antitesi perfetta tra la musica del compositore canadese Stéphane Roy e il Magnificat di Antonio Vivaldi. A seguire Eleonora Abbagnato interpreta, assieme al primo ballerino Claudio Cocino e ai solisti del corpo di ballo, alcuni estratti dal balletto Le Parc, creato da Preljocaj nel 1994 e diventato subito un’icona della nuova danza di fine Novecento. Un capolavoro sull’arte di amare, dove il linguaggio classico si mescola con quello accademico e la musica di Wolfgang Amadeus Mozart cede il passo, a ogni apertura d’atto, alla musica elettronica creata da Goran Vejvoda.

Il grande coreografo francese Roland Petit (1924-2011), domina invece la seconda parte della serata, che si apre con l’Arlésienne, coreografia del 1974 che, sulla struggente partitura di Georges Bizet, vede protagonisti Sara Loro, solista, Alessio Rezza e il corpo di ballo. Eleonora Abbagnato torna in scena per La rose malade, struggente pas de deux sulla musica dell’Adagetto dalla Sinfonia n. 5 di Gustav Mahler, creato dal maestro francese nel 1973 per la Divina Maya Plisetskaya. La serata prosegue con la maliziosa allegria de La Chauve-Souris, il pipistrello, su musica di JohanStrauss, che vede protagonisti Susanna Salvi e Claudio Cocino.

I solisti Giacomo Castellana e Michele Satriano sono invece interpreti del passo a due Le Combat des Anges, su musica di Gabriel Fauré, tratto dal monumento letterario La recherche du temps perdu di Marcel Proust.

La serata si conclude con Cheek to Cheek di Roland Petit, celebre duo dal sapore hollywoodiano creato nel 1977 sulla brillante musica di Irving Berlin, che vede protagonista Eleonora Abbagnato in coppia con Alessio Rezza.

Al termine dello spettacolo Eleonora Abbagnato si intratterrà in un incontro col pubblico curato dalla critica di danza Elisa Guzzo Vaccarino.

Info: www.teatrocomunaleferrara.it,

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: