Coronavirus: misure ristrettive, zone rosse, zone gialle. I teatri si fermano. Ma Soprattutto no panic! 

Cerchiamo di stare calmi e non facciamoci prendere dal panico, dalla psicosi. Ma è un fatto: il coronavirus, il virus proveniente dalla Cina (oggi si inizia dire che forse è partito dall’Iran) così virulento e poco conosciuto, è entrato nel nostro paese e lo si vuole annientare cercando di evitare che le persone si contagino più facilmente nei luoghi pubblici o di aggregazione.

Sono quindi parecchi ormai i teatri che stanno comunicando la chiusura e l’annullamento degli spettacoli in corso in questi giorni.

 Cari lettori, se avete quindi acquistato in prevendita un biglietto per uno spettacolo di danza, consigliamo di verificare i comunicati postati sulle pagine web e social dei teatri.

Note di Danza on air ha già ricevuto comunicazione di sospensione dell’attività fino al 1 di marzo da parte del Piccolo Teatro di Milano, Teatro alla Scala, Teatro Comunale di Ferrara, Teatro Comunale città di Vicenza, Teatro Filarmonico di Verona, Triennale Milano Teatro.

Sicura che queste precauzioni non potranno che giovare al rallentamento del diffondersi del virus fino alla sua completa sparizione, auguro a tutti tanta pazienza e prospera salute!

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: