Il Béjart Ballet Lausanne cancella la stagione 2019/20 ma torna nelle case con gli spettacoli online.

Tra il 26 marzo e il 19 aprile, oltre 100.000 spettatori confinati in tutto il mondo hanno trasmesso in streaming le performance di BBL gratuitamente.  In risposta alla forte domanda, la compagnia di ballo, privata di qualsiasi spettacolo dal vivo, sta ora estendendo questa avventura digitale sul suo sito web, bejart.ch.

La pandemia COVID-19 ha posto fine alla stagione del Béjart Ballet Lausanne e lo ha privato dei suoi spettacoli in programma in Giappone, al Festival di Carcassonne e alle Chorégies d’Orange.  Tuttavia, la società non è scoraggiata da questa situazione.

Il BBL è stato acclamato dalle 100.000 persone che sono state in grado di guardare quattro film gratuitamente sul suo sito Web tra il 26 marzo e il 19 aprile. Il BBL sta ora rispondendo alla forte domanda della sua comunità rilasciando una nuova selezione di lungometraggi dal 30 aprile. Il programma include balletti di Maurice Béjart, di Gil Roman e anche di coreografi ospiti della compagnia come Giogio Madia, Julio Arozarena e Yuka Oishi.  Sarà inoltre presentato un documentario di Arantxa Aguirre, The Béjart Ballet Lausanne On China Tour (2013).

 

Per quattro giorni, i seguenti balletti saranno trasmessi gratuitamente sulla homepage di bejart.ch:

Swan Song di Giorgio Madia ed Eclats di Julio Arozarena
Da giovedì 30 aprile a domenica 3 maggio 2020

Piaf di Maurice Béjart
Da giovedì 7 maggio a domenica 10 maggio 2020

Kyôdaï di Gil Roman
di Gil Roman
Da giovedì 14 maggio a domenica 17 maggio 2020

The Béjart Ballet Lausanne On China Tour, un documentario diretto da Arantxa Aguirre
Da giovedì 21 maggio a domenica 24 maggio 2020

空 Ku di Yuka Oishi
Da giovedì 28 maggio a domenica 31 maggio 2020
 

 

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: