Aterballetto sceglie Ferrara per la prima assoluta di Don Juan, spettacolo di danza con un’inedita chiave di lettura sul Don Giovanni che segna l’avvio del Festival di Danza Contemporanea 2020, prima parte della Stagione di Danza 2020/21 del Teatro Comunale di Ferrara “Claudio Abbado”.

La première internazionale di Don Juan sarà venerdì 9 ottobre alle 21. L’attesa nuova produzione di Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto, racconta di un mito paradigmatico, antico e contemporaneo, con un coreografo oggi al vertice della creatività e una compagnia che sta definendo un ambizioso percorso di riposizionamento e crescita. Tutti elementi che si incontrano in scena per dare vita a uno degli spettacoli che si annunciano tra i più importanti del 2020. Lo spettacolo, dopo l’anteprima assoluta di Ferrara – che ha avuto un’anteprima il 6 ottobre a Reggio Emilia – si sposterà a Parigi, al Théâtre de Chaillot dal 14 al 18 ottobre.

Attraverso una lettura innovativa psicanalitica, viene riscritta la relazione del Don Giovanni con la figura del Commendatore, quest’ultima sostituita dall’introduzione della “Madre”. E Don Giovanni diviene un essere umano che probabilmente ha subìto il grande trauma dell’abbandono materno. Quella la figura che incombe sul protagonista. In ogni incontro con l’altro, il “serial lover” cerca la madre, per questo non può impegnarsi in nessuna relazione o situazione.

Sulla partitura originale di Marc Álvarez, creata per l’occasione, i sedici danzatori di Aterballetto raccontano il Don Juan in un atto unico, immersi in uno spazio scenico, curato da Curt Allen Wilmer, senza connotazioni definite dal punto di vista geografico o storico: un labirinto di strutture mosse a vista dai danzatori. Diversamente dai costumi che sono invece molto connotati, grazie all’invenzione visiva di Bregje van Balen.

Al termine dello spettacolo, ci sarà l’incontro con il coreografo Johan Inger, con Gigi Cristoforetti (direttore generale e della programmazione Fondazione Nazionale della Danza /Aterballetto) e con Marino Pedroni, direttore artistico Fondazione Teatro Comunale di Ferrara. Conduce Roberto Giambrone, critico di teatro e danza. Un ringraziamento particolare, per la prima a Ferrara, va a Maria Luisa “Lisi” Vaccari della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara.

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: