Domenica 11 aprile alle 18:00 su Zoom è in programma il prossimo appuntamento della rassegna L’arte dello spettatore organizzata all’interno della settima edito  del Network Internazionale Danza Puglia (NIDP).

Ospite  il coreografo e danzatore francese Sebastien Perrault con la proiezione della creazione Nekya di cui è coreografo e interprete.

La Nekyia è un viaggio onirico, una traiettoria situata nel cuore di una dialettica tra l’ego e l’inconscio. È un tuffo nelle profondità della psiche, che trae spunto dai pensieri di Carl Gustav Jung.  “In questa creazione aspiro a plasmare questa dialettica metafisica e, soprattutto, a dare sostanza a questa parte misteriosa dell’individuo che è l’inconscio. È qui che si trova la tana nascosta della personalità che si manifesta anche attraverso l’energia. Voglio mettere in movimento questa forza dell’anima, ricreandola attraverso il corpo” ha dichiarato Sebastien. Lo scopo della creazione è quello di dimostrare il processo di ricerca interna che ognuno di noi compie per tornare all’essere primitivo, nel senso originale, a tornare all’essenza dell’anima, alla pienezza dell’essere.

Al termine della proiezione ci sarà il consueto dibattito #ABordoschermo introdotto dall’ideatore e direttore artistico del Network Internazionale Danza Puglia  Ezio Schiavulli in dialogo con il coreografo e danzatore ospite.

Sebastien Perrault, coreografo e danzatore francese si forma al Ballet Junior de Genève. Lavora per la Pietragalla Company, CFB 451, Blanca Li, Shayela Company e Thomas Dchatelet.
Dal 2012 al 2018 si è esibito e ha assistito Olivier Dubois. Ha creato la Sébastien Perrault Company, coreografando diverse creazioni: Né(e)(s) hermaphrodite(s), L’Ardent, La dépouille de Narcisse, Felles.
E ha coreografato ed eseguito rispettivamente Caïn e Nekyia, entrambe parte del suo dittico su Conscio e Inconscio.
Nel 2016 ha creato À l’oeil nu per 19 ballerini non professionisti all’MPAA di Parigi. Nel 2017, Le vaste enclos des songes per il Ballet de l’Opéra National du Rhin all’Opera di Strasburgo. E poi ha creato Regarde le silence s’enfuir per il Jeune Ballet Atlantique nel 2018.

 

Il Network Internazionale Danza Puglia (NIDP), prosegue le sue attività online emantiene la programmazione annunciata anche per i prossimi appuntamenti, una scelta coerente con gli intenti della manifestazione che mettono al centro del percorso spettatori, operatori e curiosi nell’ambito dello spettacolo dal vivo e della danza contemporanea.

Il Network Internazionale Danza Puglia (NIDP) è un progetto dell’Associazione Ri.E.S.CO. Nasce dall’idea del coreografo e danzatore, nonché direttore artistico, Ezio Schiavulli, con la volontà di offrire una visione professionale dedicata alla formazione di danzatori, insegnanti e spettatori della danza della Regione Puglia.

Gli obiettivi del NetworkIDP sono ambiziosi e si concentrano sulla sensibilizzazione e l’offerta di un’immagine professionale e concreta del mondo artistico di oggi, sostenendo: il lavoro dei centri di formazione della danza del territorio, dal punto di vista artistico e imprenditoriale; la volontà dei ragazzi nell’approccio professionale all’arte coreografica nazionale e internazionale; l’ampliamento delle conoscenze, delle curiosità creative e dell’estetica coreografica verso tutto il pubblico.

Quest’ottica permette al Network di vivere l’attuale frangente di difficoltà del settore culturale come un’occasione per ampliare le sue visioni e arricchire i suoi orizzonti anche attraverso progetti e linguaggi innovativi.

L’incontro di domenica 11 aprile alle 18:00 è gratuito e a numero chiuso.

È necessaria la prenotazione contattando asso.riesco@gmail.com / +39 351 674 9330.

Condividi Su:

Commenta

 

Cerca: