Dopo il successo della performance site-specific A[1]BIT della Compagnia Sanpapié, presentata il 17 ottobre nel quartiere Gorla-Martesana, la III edizione del progetto Milano Dancing City promosso dal Centro di Alta Formazione ArteMente prosegue con un altro appuntamento di danza urbana.

Sabato 23 ottobre alle 19.30 nella cornice post industriale della Fabbrica del Vapore di via Procaccini 4 sarà invece in scena Bolero di Riccardo Olivier; alla guida degli allievi del Centro ArteMente, Olivier riflette sull’immagine di una comunità che reagisce e affronta una situazione inevitabile come quella della pandemia di Covid19, si interroga su come le persone abbiano vissuto la tragedia e sulla potenza dello “stare”, sia dal punto di vista fisico che psicologico.

Ad accompagnare la danza, le note incalzanti del Boléro di Maurice Ravel.


info@milanodancingcity.it
, www.milanodancingcity.it

Centro di Alta Formazione per la Danza ArteMente viene fondato nel 2015 da Nicolò Abbattista e Christian Consalvo. Il percorso formativo, di durata triennale, ha lo scopo di formare l’allievo e prepararlo a ricoprire più figure professionali, non solo quella del danzatore, ma anche quella dell’insegnante, del coreografo e dell’operatore della danza. Fanno parte attività del Centro seminari, workshop e l’organizzazione di eventi e spettacoli.

ArteMente è strettamente connessa con la compagnia Lost Movement, nata nel 2011 da un’idea di Nicolò Abbattista, che vede oggi il sostegno, tra gli altri, di CID-Centro Internazionale della Danza di Rovereto e Festival Oriente Occidente.

Riccardo Olivier, diplomato in teatrodanza all’Accademia Paolo Grassi di Milano, è co-fondatore, danzatore, coreografo della compagnia di danza Fattoria Vittadini, di cui è stato sino al 2021 project manager curando le produzioni e diversi progetti come il Festival del Silenzio e TheWorkRooMilano. Tiene regolarmente seminari e masterclass per Accademie, scuole o all’interno di Festival, lavorando come coach per attori, compagnie, cantanti lirici e artisti, e conduce percorsi di integrazione sociale. È uno dei tre creatori di ITFestival a Milano, Direttore e ideatore del Festival Rigenerazioni.

Condividi Su:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Cerca: