Ritorna la programmazione estiva congiunta e condivisa dei laboratori di Fabbrica del Vapore: tre mesi di musica, performance, arti visive e attività per bambini e ragazzi per conoscere o riscoprire i diversi volti di Fabbrica.

Novità assoluta di questa edizione il progetto artistico You will find me if you want me in the garden, mostra concepita per gli spazi di Cattedrale, edificio emblematico di Fabbrica del Vapore che sarà ripensato per l’occasione come giardino interspecie.

Dal 21 giugno torna Vapore d’estate, programmazione estiva condivisa dalle realtà attualmente residenti in via Procaccini 4, coadiuvate e sostenute nella realizzazione dal Comune di Milano nell’ambito del progetto Spazi al Talento e del palinsesto culturale cittadino Milano è Viva.

Vapore d’estate abiterà diversi spazi di Fabbrica, al chiuso e all’aperto, snodandosi tra concerti, proiezioni, spettacoli e performance, mostre e attività dedicate al pubblico più giovane, esprimendo così l’animo multiforme dei dieci laboratori promotori dell’iniziativa.

Cuore pulsante della programmazione culturale cittadina, Fabbrica del Vapore rinnova con questa III edizione della rassegna l’intenzione di affermarsi come luogo d’elezione per la cultura e l’arte a Milano, ma anche come punto di riferimento per la formazione, la crescita e la visibilità per giovani creativi, coreografi, performer e autori.

Riunitisi nel 2019 nell’ATS Vapore con capofila Fattoria Vittadini, gli 11 laboratori (presentati alla fine comunicato ndr) + 1 archivio che abitano attualmente gli spazi di Fabbrica del Vaporeoperano in diverse discipline delle arti visive e performative, ma con Vapore d’Estate  mostrano in modo chiaro e riconoscibile le interconnessioni, lavorando insieme per la costruzione di uno spazio comune, co-ideato, co-creato e co-abitato. La III edizione vede in particolare le proposte di Ariella Vidach-AiEP, Careof, Contemporary Music Hub, Divertimento Ensemble, Fattoria Vittadini, Studio Azzurro, The Art Land (con Isolamusic e Acea) e Via Farini.

Il progetto per Cattedrale: You will find me if you want me in the garden è un’importante novità della III edizione della rassegna è il lavoro sinergico di un gruppo di concessionari chiamato dalla nuova Dirigenza di Fabbrica del Vapore, recentemente passata sotto la Direzione Cultura del Comune di Milano, a progettare un allestimento site-specific per Cattedrale, lo spazio più rappresentativo e affascinante di Fabbrica del Vapore.

Studio Azzurro, Careof, Ariella Vidach-AiEP, Fattoria Vittadini e Contemporary Music Hub hanno così concepito il progetto curatoriale ed espositivo unitario You will find me if you want me in the garden che concretizza la necessità dei concessionari di uscire fuori dagli spazi di creazione individuali per manifestarsi all’aperto, nella pluralità delle vocazioni delle singole realtà e restituendo una visione comune sulla contemporaneità.

Condividi Su:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cerca: